Le persone ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile piacere a tutti, e ancora più difficile che tu possa piacere a qualcuno così come sei. Le persone criticano sempre. E’ nella natura umana.

Le persone qualunque cosa tu faccia avranno sempre una critica nei tuoi confronti. Quando si viene criticati, ci si sente offesi e indispettiti. La cosa strana è che quando critichiamo, dimentichiamo come ci siamo sentiti quando abbiamo ricevuto noi la critica.

La critica, ha uno scopo ben preciso. Sia che la facciamo sia che la riceviamo. Ci sono due tipi di critiche. La critica distruttiva e la critica costruttiva.

La Critica distruttiva, è una critica fatta senza un obiettivo specifico. Chi la fa, di solito vuole denigrare l’altr@, oppure se si trova in gruppo lo fa per fare parte del gruppo e anche perché a sua volta non vuole essere criticat@ dal gruppo stesso. Questa tipo di critica è distruttiva per chi la fa e per chi la riceve. Per chi la fa, perché il suo mondo non  cambia. Per chi la riceve, perché è stato ferito. Questa critica vista da una diversa prospettiva, può essere utile. Infatti se la persona che ha ricevuto la critica, visto che in qualche modo si è sentita ferita, quando andrà a farne una, ricordandosi dello stato emotivo in cui si è trovata, la critica potrebbe essere costruttiva.

La critica costruttiva è una critica che ha uno scopo. Questa a differenza dell’altra è molto utile sia per chi la fa sia per chi la riceve. Lo scopo di questa critica è il miglioramento. Le critiche dovrebbero essere tutte costruttive, ma non è affatto così.

Quindi, visto che la critica costruttiva non è molto utilizzata, il mio personale consiglio è quello di vivere pienamente la tua vita. e come disse Charlie Chaplin:

vivi la tua vita, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un opera di teatro, che non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l’opera finisca senza applausi…